Urban Innovative Actions: definite le tematiche della seconda call

Sono stati resi noti i tre topic del secondo bando Urban Innovative Actions (UIA), il programma europeo volto al rafforzamento della dimensione urbana all’interno delle politiche di coesione 2014-2020, a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr). E’ prevista la pubblicazione del bando entro metà novembre. Dopo la prima call conclusasi a marzo scorso, il nuovo avviso sarà incentrato su tre dei 12 temi dell’Agenda urbana europea: mobilità urbana sostenibile, economia circolare, integrazione dei migranti. Il 72% della popolazione Ue è concentrata in centri urbani che offrono grandi opportunità di sviluppo ed occupazionali, ma allo stesso sono sottoposti a pressioni sociali, ambientali e demografiche. UIA punta alla sperimentazione di soluzioni urbane integrate innovative da parte di città ed aree metropolitane europee, singolarmente o in rete, per affrontare questioni inerenti allo sviluppo urbano sostenibile e che abbiano rilevanza a livello di Unione. Il budget a disposizione, per il periodo 2014-2020, ammonta a circa 372 milioni di euro. Per ogni singolo progetto è previsto un cofinanziamento dell’80%, fino ad un massimo di 5 milioni di euro. I beneficiari delle UIA sono le città o raggruppamenti urbani al di sopra dei 50mila abitanti.

Per maggiori informazioni