Sostegno alla qualificazione delle Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA)

Descrizione: 

Attraverso il presente Avviso la Regione Lazio incentiva la definizione degli obiettivi di miglioramento della sostenibilità ambientale delle APEA (bilancio delle risorse in entrata e in uscita e programma degli investimenti mirato al miglioramento di tale bilancio) e quanto altro necessario per elaborare la pianificazione operativa dell’APEA (governance e sistema di gestione).
La Regione vuole favorire l’istituzione delle APEA (Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate), modello già sperimentato con efficacia in altre regioni italiane, sostenendo, sia dal punto di vista strategico, sia con la destinazione di risorse finanziarie, i necessari investimenti delle imprese.
Saranno individuate aree pilota nelle quali sperimentare il processo di riconversione produttiva in senso sostenibile, puntando anzitutto alla riduzione di almeno il 25% delle emissioni inquinanti attuali, all'aumento dell'utilizzo delle energie rinnovabili, alla riduzione del consumo di energia e al riciclo dei materiali provenienti dalle lavorazioni nelle imprese del territorio regionale. In questo modo le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate miglioreranno le performances tecnologiche, produttive, economiche ed ambientali delle imprese. Tali aiuti di Stato, meglio disciplinati in uno o più successivi avvisi, sosterranno gli investimenti e le altre attività ammissibili a carico delle Imprese Soggetti Costituenti in coerenza con gli obiettivi di miglioramento di sostenibilità ambientale previsti dal programma strategico dell’APEA.
L’Avviso definisce le caratteristiche degli interventi sovvenzionabili. La Sovvenzione consiste in un contributo a fondo perduto concesso nella misura richiesta dal Beneficiario e fino al 100% delle Spese Ammissibili per la realizzazione dello Studio di Fattibilità APEA

Programma Operativo: 
POR FESR Lazio 2014-2020
Regione: 
Lazio
Area Tematica Ambientale: 
Green economy
Asse: 
Asse 3 - Competitività Asse 4- Energia Sostenibile e mobilità
Priorità di'investimento: 

3 c) - Sostenere la creazione e l'ampliamento di capacità avanzate per lo sviluppo di prodotti e servizi

4b) - Promuovere l'efficienza energetica e l'uso dell'energia rinnovabile nelle imprese

Obiettivo specifico: 

3.1 - Rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo

4.2 - Riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nelle imprese e integrazione di fonti rinnovabili

Azioni: 

3.1.2 - Aiuti agli investimenti per la riduzione degli impatti ambientali dei sistemi produttivi

4.2.1 - Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza

Destinatari: 

persona giuridica Soggetto Costituente l’APEA

Data Pubblicazione: 
Lunedì, 6 Novembre, 2017
Data scadenza termini di presentazione: 
Giovedì, 30 Novembre, 2017
Importo: 
€400,000
Ammissibilità delle misure ed interventi: 

L’attività istruttoria si articola in:
a. istruttoria formale: verifica della completezza della documentazione presentata, dei requisiti e delle condizioni formali di ammissibilità;
b. valutazione della richiesta sulla base degli elementi derivanti dalle specifiche dell’Avviso.

Saranno comunque considerate non ammissibili:
a. le Domande inviate fuori dai termini o con modalità diverse da quelle previste nel presente Avviso;
b. le Domande presentate da persone giuridiche che non risultino essere un Soggetto Costituente l’APEA;
c. le Domande non sottoscritte con Firma Digitale o sottoscritte da soggetti diversi da quelli indicati al precedente art. 6, comma 2;
d. le Domande che non contengono gli allegati tecnici obbligatori di cui al precedente art. 6, comma 2 ovvero presentino una Scheda “studio preliminare” redatta in modo manifestatamente non conforme rispetto alle indicazioni di cui all’Allegato 1A (1) dell’Avviso;
e. le Domande che riguardano APEA e che non hanno i requisiti previsti al Capitolo 2 delle Linee Guida.

 

Criteri di Valutazione: 

La valutazione è effettuata da un Comitato Tecnico di Valutazione (CTV) designato dalla Direzione regionale per lo Sviluppo Economico e le Attività Produttive della Regione Lazio.
Il Comitato Tecnico di Valutazione in riferimento alle richieste risultate formalmente ammissibili valuta a suo insindacabile giudizio l’idoneità dello Studio di Fattibilità APEA proposto in base ai seguenti criteri di valutazione:
a. coerenza tra le finalità dell’APEA e il potenziale apporto da parte dei soci costituenti;
b. presenza di una piattaforma di simbiosi industriale e/o di una metodologia solida per la definizione degli obiettivi da raggiungere nell’ambito dell’APEA;
c. pertinenza delle Spese Ammissibili e congruità delle stesse.

Sono esclusi i settori che comprendono le seguenti attività economiche.
a) Le attività economiche che siano illecite ai sensi delle disposizioni legislative o regolamentari italiane che si applica a tale produzione, commercio o attività.
b) La produzione ed il commercio di tabacco e bevande alcoliche distillate e prodotti connessi. Le esclusioni della presente lettera non si applicano qualora l’attività sia svolta congiuntamente ad altra non esclusa.
c) La fabbricazione e il commercio di armi e munizioni di ogni tipo. Questa esclusione non si applica nella misura in cui queste attività sono parte integrante o accessoria di esplicite politiche dell'Unione europea.
d) Il gioco d’azzardo e le pornografia.
e) Le attività rientranti nel settore informatico quando riguardano la ricerca, lo sviluppo o l’acquisto di applicazioni tecniche relative a programmi o soluzioni elettroniche specificamente finalizzati a sostenere:
 qualsiasi tipologia di attività che rientri nei settori esclusi indicati nelle precedenti lettere da (a) a (d),
 il gioco d'azzardo su Internet e le case da gioco on line,
 la pornografia;
o destinati a permettere:
 di accedere illegalmente a reti elettroniche di dati,
 di scaricare illegalmente dati elettronici.
f) Le attività rientranti nel settore delle scienze della vita quando il sostegno riguarda il finanziamento della ricerca, dello sviluppo o delle applicazioni tecniche relativi a (i) clonazione umana a scopi di ricerca o terapeutici o (ii) organismi geneticamente modificati (“OGM”).

Scarica la versione stampabile del bando