Pubblicati in Gazzetta Ufficiale i Piani Operativi FSC 2014-2020

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n.88 del 14 aprile 2017, sono state pubblicate le Delibere del Comitato Interministeriale per la programmazione Economica (CIPE), del 1 dicembre 2016, inerenti l’approvazione dei Piani operativi del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020.

Quattro le aree tematiche su cui intervengo i Piani Operativi FSC 2014-2020 approvati:

  • Delibera CIPE n.52/2016. Piano Operativo Sviluppo economico e produttivo, di competenza del Ministero dello Sviluppo Economico, con una dotazione finanziaria di 1.44 milioni di euro;
  • Delibera CIPE n. 53/2016. Piano Operativo Agricoltura, di competenza del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con una dotazione finanziaria di 400 milioni di euro;
  • Delibera CIPE n. 54/2016. Piano Operativo Infrastrutture, di competenza del Ministero Infrastrutture e Trasporti, con una dotazione finanziaria di 11.500 milioni di euro;
  • Delibera CIPE n. 55/2016. Piano Operativo Ambiente, di competenza del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del Mare, con una dotazione finanziaria di 1.900 milioni di euro.

 

I Ministeri interessati dovranno riferire annualmente o, su specifica richiesta, al Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica, relativamente all’attuazione del Piano.

Per quel che concerne il Piano Operativo Ambiente, si articola in 4 sotto-piani:

  1. Interventi per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici, con una dotazione complessiva di 93,6 milioni di euro, da realizzare esclusivamente nelle Regioni del Mezzogiorno;
  2. Interventi per la realizzazione, manutenzione e rinaturalizzazione di infrastrutture verdi, con una dotazione complesssiva di 13,6 milioni di euro, da realizzare esclusivamente nelle regioni del Mezzogiorno;
  3. Interventi per la gestione del ciclo di rifiuti, con una dotazione complessiva di 123 milioni, da realizzare esclusivamente nelle Regioni del Mezzogiorno;
  4. Interventi a tutela del territorio e delle acque, con una dotazione complessiva di 1,6 miliardi di euro, da realizzare nelle Regioni del Centro-Nord e del Mezzogiorno e così articolati: rischio idrogeologico, Bonifiche, Servizio Idrico integrato, Qualità dei corpi idrici;
  5. Assistenza Tecnica con una dotazione di 41.61 milioni di euro