Programmi Operativi Regionali (POR FESR e FSE) e Programmi di Sviluppo Rurale (PSR)

La politica di coesione per il periodo di programmazione 2014-2020 prevede, per l’Italia, la realizzazione di 75 Programmi Operativi cofinanziati a valere sui quattro Fondi strutturali e di Investimento europei (i cosiddetti fondi SIE): il Fondo Europeo di sviluppo Regionale (FESR) e il Fondo Sociale Europeo (FSE) per un totale di oltre 42,6 miliardi di Euro a cui vanno aggiunti ulteriori 31 miliardi di cofinanziamento nazionale. Trentanove sono i Programmi Regionali (POR FESR e FSE) e dodici i Programmi Nazionali (PON FESR e FSE). Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) cofinanzia ventuno Piani di Sviluppo Rurale (PSR) e due Programmi Nazionali (PSRN e RRN) mentre il Fondo per la Politica Marittima e della Pesca (FEAMP) cofinanzia un solo Programma Operativo Nazionale (PON).

Ciascun programma definisce le priorità di investimento, stabilendo gli obiettivi specifici, le azioni, le dotazioni finanziarie del sostegno dei fondi SIE e il corrispondente cofinanziamento nazionale, compresi gli importi relativi alla riserva di efficacia dell’attuazione. Per ciascuna priorità sono stabiliti indicatori e target corrispondenti espressi in termini qualitativi o quantitativi, conformemente alle norme specifiche di ciascun fondo, al fine valutare i progressi nell’esecuzione del programma volti al conseguimento degli obiettivi, quale base per la sorveglianza, la valutazione e la verifica dei risultati.

Ogni programma operativo (FESR, FEASR e FEAMP) , infine, deve indicare il contributo agli obiettivi relativi al cambiamento climatico in accordo con le indicazioni dell’Accordo di partenariato e con i coefficienti stabiliti per ogni settore di intervento (Regolamento 215/2014). In totale, per l’Italia, tale cifra è di circa 9,5 miliardi di Euro.

Programmi Operativi e di Sviluppo Rurale a livello regionale/provinciale

Analisi degli interventi ambientali del POR

  • Regioni meno sviluppate(PIL <75% della media UE-28)
  • Regioni in transizione (PIL dal 75% al 90% di media UE-28)
  • Regioni più sviluppate (PIL >90% della media UE-28)
Mappa disponibile su: http://ec.europa.eu/regional_policy/sources/information/cohesion-policy-achievement-and-future-investment/factsheet/italy_en.pdf
Mappa dell'Italia

Puglia
Molise
Campania
Abruzzo
Marche
Lazio
Umbria
Basilicata
Toscana
Emilia Romagna
liguria
lombardia
piemonte
valle-daosta
trentino-alto-adige
veneto
friuli-venezia-giulia
Calabria
sicilia
sardegna