PO FEAMP 2014-2020, bando per il miglioramento delle infrastrutture preesistenti

Con uno stanziamento di oltre 1 milione di euro - 1.269.870,13 € per la Regione Lazio, e 1.421.626 €, per la Regione Abruzzo, il Programma Operativo FEAMP 2014-2020 intende finanziare interventi per l’adeguamento delle infrastrutture per favorire una maggiore competitività della filiera ittica e ridurre l’impatto ambientale. Gli avvisi pubblici agiscono sulla Misura 1.4.3 del PO FEAMP 2014-2020 e sono rivolti al “miglioramento di porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all’asta e ripari di pesca, inclusi gli investimenti destinati a strutture per la raccolta di scarti e rifiuti marini”. La Misura 1.43 contribuisce alla Priorità 1 – Promuovere la pesca sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa, competitiva e basata sulle conoscenze, a valere sull' Obiettivo Tematico 3 (Promuovere la competitività delle PMI, il settore agricolo e il settore della pesca e dell’acquacoltura).

La Misura sostiene investimenti volti a migliorare le infrastrutture preesistenti dei porti di pesca, delle sale per la vendita all’asta, dei siti di sbarco e dei ripari di pesca, inclusi gli investimenti destinati a strutture per la raccolta di scarti e rifiuti marini con l’obiettivo di migliorare la qualità, il controllo e la tracciabilità dei prodotti sbarcati, accrescere l’efficienza energetica, contribuire alla protezione dell’ambiente e migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro.

Destinatari del bando sono le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura, gli enti pubblici e le autorità portuali. Il contributo concesso è pari al 50% (escluso il caso di proposte presentate da Organismi di diritto pubblico, in cui il contributo concesso è del 100%).

Termine per la presentazione delle proposte il 20 giugno 2017 per la Regione Abruzzo, il 19 giugno 2017 per la Regione Lazio.