KETs – tecnologie abilitanti

Descrizione: 

Biotecnologie, micro e nanoelettronica, fotonica, nanotecnologie, materiali avanzati, sistemi di fabbricazione avanzati (AMS- Advanced Manufacturing System): sono le “tecnologie abilitanti” definite dalla Commissione europea sull’utlizzo delle quali punta l’avviso pubblico Key Enabling Technologies – (KETs) per la riqualificazione settoriale, lo sviluppo delle  filiere, il rafforzamento della  competitività  del  tessuto  produttivo laziale

Programma Operativo: 
POR FESR Lazio 2014-2020
Regione: 
Lazio
Area Tematica Ambientale: 
Green economy
Asse: 
ASSE III - COMPETITIVITA'
Priorità di'investimento: 

3b - Sviluppare e realizzare nuovi modelli di attività per le PMI, in particolare per l'internazionalizzazione

Obiettivo specifico: 

3.3 Consolidamento, modernizzazione e diversificazione dei sistemi produttivi territoriali

Azioni: 

3.3.1 Sostegno al riposizionamento competitivo, alla capacità di adattamento al mercato, all’attrattività per potenziali investitori, dei sistemi imprenditoriali vitali delimitati territorialmente

Destinatari: 

Imprese, inclusi i Liberi Professionisti, in forma singola o associata

Data Pubblicazione: 
Martedì, 10 Gennaio, 2017
Data scadenza termini di presentazione: 
Martedì, 14 Febbraio, 2017
Importo: 
€9,240,000
Ammissibilità delle misure ed interventi: 

Le Key Enabling Technologies (KETs) identificate dalla Commissione Europea quali driver di sviluppo industriale sostenibile ed intelligente sono:
- Biotecnologie;
- Micro e Nanoelettronica;
- Fotonica;
- Nanotecnologie;
- Materiali avanzati;
- Sistemi di fabbricazione avanzati (AMS-Advanced Manufacturing System).
Il sostegno riguarderà l’applicazione delle KETs citate in tutte le aree di specializzazione della Smart Specialisation Strategy (S3) regionale, Aerospazio, Scienze della vita, Beni culturali e tecnologie per il patrimonio culturale, Industrie creative digitali, Agrifood, Green economy e Sicurezza, attraverso il finanziamento di Progetti Imprenditoriali realizzati da imprese, singole e associate, che, anche mediante integrazione di filiere, scambio di conoscenze e competenze, abbiano ricadute significative sugli ambiti strategici individuati tramite la Call for Proposal “Sostegno al riposizionamento competitivo dei sistemi imprenditoriali territoriali”.

Criteri di Valutazione: 

I criteri di valutazione sono:
- validità tecnica e fattibilità del progetto,
- validità economico-finanziaria del progetto,
- impatto potenziale del progetto,
Inoltre, saranno presi in considerazione ai fini della quantificazione del punteggio finale alcuni requisiti
specifici (“premialità”), che saranno attribuiti in relazione al livello di strutturazione e validità scientifica dei soggetti costituenti la rete di collaborazione, anche sulla base delle specifiche competenze degli stessi e della loro valenza strategica all’interno della rete stessa.

Premialità Ambientali: 

Impatto potenziale del progetto in termini di sostenibilità ambientale e miglioramento delle performance ambientali della filiera/settore.

Scarica la versione stampabile del bando