Interventi per lo sviluppo della mobilità ciclopedonale - Completamento della Ciclovia Adriatica

Descrizione: 

Con DGR n. 1657 del 30/12/2016 la Giunta Regionale ha individuato gli Assi di Sviluppo delle ciclovie, dei percorsi ciclabili e cicloturistici nel territorio regionale ed ha definito i criteri per l'accesso ai contributi e per la redazione dei Bandi a valere sui fondi POR FESR Marche 2014/2020 – Asse 4.
Con la stessa DGR sono state approvate le modalità attuative dell’Azione del POR attinente gli “Interventi per lo sviluppo della mobilità ciclopedonale”, stabilendo di destinare, parte delle risorse assegnate, al completamento della “Ciclovia Adriatica”, relativamente al tratto marchigiano, attraverso l’espletamento di Bando finalizzato alla concessione di contributi in conto capitale da trasferire ai Comuni per la realizzazione di tratti destinati alla mobilità ciclopedonale lungo la direttrice adriatica.

Programma Operativo: 
POR FESR Marche 2014-2020
Regione: 
Marche
Area Tematica Ambientale: 
Mobilità Sostenibile
Asse: 
ASSE IV - Sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori
Priorità di'investimento: 

4e - Promuovere strategie per basse emissioni di carbonio per tutti i tipi di territorio, in particolare le aree urbane, inclusa la promozione della mobilità urbana multimodale sostenibile e di pertinenti misure di adattamento e mitigazione

Obiettivo specifico: 

 14 - Aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane

Azioni: 

14.3 - Sviluppo delle infrastrutture necessarie all’utilizzo del mezzo a basso impatto ambientale anche attraverso iniziative di charginghub

Destinatari: 

Comuni o aggregazioni di Comuni

Data Pubblicazione: 
Lunedì, 23 Ottobre, 2017
Data scadenza termini di presentazione: 
Mercoledì, 21 Marzo, 2018
Importo: 
€4,000,000
Ammissibilità delle misure ed interventi: 

Possono partecipare al Bando i Comuni della Regione Marche interessati dal tracciato della Ciclovia Adriatica.
Sono requisiti di ammissibilità:

  • Localizzazione dell’intervento in area urbana/suburbana;
  • Presenza di strumenti di pianificazione per la mobilità urbana che includano misure accessorie di incentivazione all’adozione di stili di trasporto eco-compatibili - elemento riconducibile ad atti di panificazione territoriale, quali PUT, PUM o equiparabili e/o documenti di analisi territoriale nell’ambito di una strategia per la mobilità sostenibile dell’area urbana considerata;
  • Coerenza con il Piano regionale TPL;
  • Proprietà o completa disponibilità dell’area (requisito in possesso al momento della presentazione della domanda o, nel caso, da dimostrarne il conseguimento entro la data della consegna lavori).
Criteri di Valutazione: 

La graduatoria di merito tra i progetti dichiarati ammissibili verrà formata in base al punteggio ottenuto applicando i criteri di valutazione e degli indicatori definiti nel POR FESR MARCHE 2014/2020:

  • Chiarezza della proposta e livello di dettaglio dei contenuti;
  • Prossimità di parcheggi e/o nodi di scambio;
  • Grado di cantierabilità del progetto;
  • Efficacia del progetto che si compone di impatti diretti ed effetti trasversali:
  • Sinergie con altri Assi del POR, con la programmazione FSE e/o con altre fonti di finanziamento comunitarie, nazionali e regionali;
  • Sostenibilità ambientale del progetto.
Premialità Ambientali: 

In caso di progetti con parità di punteggio si applicano, nell’ordine, i seguenti criteri di priorità:

  • Progetti promossi dagli enti locali che hanno già aderito o che aderiranno al patto dei sindaci (PAES) o che aderiscono ad un più ampio progetto di sviluppo urbano sostenibile di dimensione sovra comunale
  • Localizzazione dell’intervento in aree urbane con maggiore problemi di sforamento PM10
  • Localizzazione dell’intervento nei comuni finanziati per l’attuazione dell’Agenda urbana
  • Previsione di soluzioni in grado di accrescere l’accessibilità ai servizi di trasporto per le persone disabili.
Scarica la versione stampabile del bando