L’impatto delle politiche di coesione sullo sviluppo delle Regioni

 

 

Secondo uno studio dell’ASIRe (Associazione Italiana di Scienze Regionali) l’efficacia delle politiche di coesione in Italia si manifesta principalmente nel supporto a processi di convergenza economica tra le Regioni del Centro-Nord e quelle del Mezzogiorno.

Lo studio esamina l’andamento degli investimenti in conto capitale della PA dal 2000 al 2015 e l’influenza che le risorse aggiuntive (Fondi SIE) hanno rispetto all’utilizzo di risorse ordinarie a livello territoriale.    

In sintesi si può riassumere che le verifiche empiriche sembrano confermare l’impatto positivo dei fondi strutturali sulle economie regionali, ma in modo eterogeneo. Gli effetti variano a seconda di territori, assetti istituzionali e periodi di programmazione.

L’analisi ha coniugato l’incidenza delle politiche di coesione sul PIL regionale con la disponibilità di infrastrutture fisiche e sociali. Quest’ultimo fattore se ha limitato lo sviluppo del Mezzogiorno, evidenzia anche una marcata dipendenza del PIL delle Regioni del Sud Italia dalle risorse dei Fondi SIE. Diversamente, le Regioni del Centro-Nord mosrano una crescita del PIL meno dipendente dalle risorse aggiuntive.  

Se ne deduce che, l’utilizzo delle Politiche di Coesione favorisce un percorso di convergenza di crescita del PIL nelle Regioni Italiane.